Silva Sambuceti (1095 - 1099)


Silva Sambuceti (1095 - 1099)

Disponibile

Prezzo vecchio 12,00 €
10,20 / unità
Prezzo IVA inclusa
Peso della spedizione: 255 g


Due documenti del 1095 e del 1099, conservati presso l'Archivio Arcivescovile di Chieti, per la prima volta trascritti e tradotti in questo testo, permettono la ricostruzione delle prime conquiste dei Normanni nella bassa valle del Pescara.
Le chiese e la pieve di Aterno, la "silva Sambuceti" e il castello di Furca (presso l'odierna San Giovanni Teatino), vengono donati dal conte Roberto di Loritello al vescovo di Chieti Rainulfo che governò la diocesi teatina dal 1097 al 1105.
A soli due decenni dalla battaglia di Ortona (1075) nella quale i conti Attonidi di Chieti erano stati sconfitti, Roberto di Loritello, nipote di Roberto il Guiscardo, è il padrone dell'Abruzzo adriatico.
Dietro la consueta veste medievale della donazione ci troviamo di fronte a vere e proprie transazioni politiche atte a strutturare un territorio da poco sottratto ai conti Attonidi di Chieti e al ceto signorile autoctono. I documenti pur concentrandosi sull'antico abitato di "castellum Furca", presso l'attuale centro di San Giovanni Teatino e Sambuceto, hanno carattere più generale e forniscono informazioni preziose su un'epoca della storia dell'Abruzzo, per alcuni versi ancora oscura e poco studiata, in seguito alla quale la regione che dall'epoca carolingia aveva gravitato verso l'Italia centro-settentrionale, si trovò inserita nel regno normanno di Sicilia.
In questa prospettiva, il testo, come dice Laurent Feller nell'introduzione, è un tentativo di "come ci si possa appropriare di un territorio tramite la sua storia, e, attraverso la ricerca d'archivio, contribuire a che se ne riapproprino coloro che abitano tale territorio, vi vivono e ne vivono".

Simonetta Longo
SILVA SAMBUCETI (1095-1099)
Presentazione di Laurent Feller
Edizioni Solfanelli
[ISBN-978-88-89756-37-9]
Pagg. 128 - € 12,00

Informazioni aggiuntive sul prodotto

Anteprima Download

Cerca questa categoria: Libri